Abbigliamento in Cotone Biologico sulla pelle del tuo bebè

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

La camicina della fortuna.

25/02/2019

Camicina della fortuna bio Lule Design


Era il primo capo che si regalava ad una futura neomamma.

Ricordo ancora quando andavo a trovare la mia zia Adele, ricamatrice, e mi mostrava le camicie che stava preparando per i piccoli angeli in arrivo.

I tessuti che utilizzava solitamente erano la seta oppure il cotone.

Il cotone proveniva da coltivazioni locali.
La seta proveniva da vari bachicoltori sempre locali che in quella zona della Calabria soprattutto in pianura era un'attività molto comune e fiorente.

Una volta procurata la materia prima, cioè il filato.
 Zia Teresa, la tessitrice, tesseva per ottenere i tessuti.

Un processo lungo, molto lento e pieno di attenzioni.

Un po' come l'attesa di un bimbo.


​​​​​​​

​​​​​​​Perché si preparava la camicina o camicino della fortuna?

In realtà la fortuna centra poco o quasi.

L'utilizzo era dovuto dal fatto che i tessuti di una volta erano si naturali ma non sempre morbidissimi, come quelli attuali.

Quindi per i primi giorni dalla nascita del bambino si usava frapporre una camicia di seta proprio per abituare la pelle del bambino gradualmente ai tessuti più robusti e meno morbidi.

Probabilmente gli viene attribuito il nome di camicia della fortuna, perché a quei tempi si riteneva fortunato chi nasceva e ne possedeva almeno una.

Oggi come ieri la propongo sia in cotone biologico sia in seta di bamboo bio, ed è possibile personalizzarla con un ricamo eseguito a mano.